Autostima cambiamento ed elasticità mentale

Autostima cambiamento ed elasticità mentale

Autostima ?

L’elasticità è la capacità di reagire ai cambiamenti e di distaccarsi dal passato.

Aggrapparsi al passato, nel nostro mondo in continuo mutamento, è frutto dell’insicurezza e della mancanza di fiducia in se stessi.

Capita sia alle persone che alle aziende di aggrapparsi a ciò che si è sempre fatto, anche se è evidente che non funziona più.

La mancanza di elasticità è la rigidità mentale è frutto di una mente che non si sente in grado di affrontare la situazione.

Mentre l’elasticità mentale è frutto dell’autostima, di una mente che crede nel proprio potenziale per affrontare e rispondere con prontezza alle novità.

Per cui, le persone che lavorano sulla propria autostima, non temono i cambiamenti, in quanto l’autostima accelera i tempi di reazioni di fronte al nuovo e inaspettato. Al contrario, la scarsa autostima e il dubbio ben coltivato, rallentano la reazione di fronte al cambiamento, creando nel peggiore dei casi una vera e propria paralisi di reazione, anche quando una reazione è assolutamente necessaria.

autostima,

Questo è quello che avviene in molte aziende che non hanno curato l’autostima dei propri decisori interni, questo è anche il motivo per cui oggi giorno l’autostima è parte integrante dei programmi per manager e imprenditori che sono focalizzati ad avere una leadership aziendale duratura.

Per riconoscere una persona dotata di una sana autostima, occorre ricordare che l’autostima ha un forte orientamento alla realtà, i fatti hanno priorità sulle credenze e la verità conta di più di aver ragione.

Una persona che stima se stessa non ha paura di ammettere l’errore, mentre negazione e autodifesa sono caratteristiche dell’insicurezza e del senso d’inadeguatezza.

Aspetto i vostri risultati
Lascia il tuo commento
Dalal Irene Al Zuhairi

Condividi


Dalal Irene Al Zuhairi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *