Autostima produce gli scenari di quello che avverrà

Autostima produce gli scenari di quello che avverrà

Autostima

Dopo innumerevoli corsi sull’Autostima, e dopo aver preso atto delle domande che mi avete posto durante i corsi che ho tenuto, ho deciso di mettere a disposizione qualche utile suggerimento per migliorare l’autostima e la fiducia in se stessi.

Principalmente vorrei sottolineare che non esiste nessuna persona con troppa autostima, e come affermare di essere troppo sani.
Infatti, l’autostima è un elemento essenziale per la nostra vita, soprattutto se vogliamo avere una vita di qualità.
Molti di voi avranno già letto libri e partecipato a seminari sul tema, alcuni di voi lamentano la poca costanza dei risultati.

Principalmente, l’autostima come la nostra salute, deve essere monitorata, curata, e per questo motivo richiede costanza. Non basta un corso o leggere un libro.

Uno dei miei suggerimenti, anche durante i workshop è quello di continuare a coltivarla e a curarla, prendetevi cura di voi e della vostra autostima, certa che nel tempo diventerà una sana abitudine.

Ecco allora che vi propongo alcune delle basi su cui far crescere una sana autostima, e degli esercizi da riutilizzare quando di tanto in tanto vorrete utilizzarla come risorsa.

Partiamo dal fatto che la nostra autostima, la proviamo nei momenti difficili, imparando ad ascoltarvi in questi momenti, capirete a che punto si trova la vostra.

Facciamo un esempio, quando qualcosa che avevate progettato e contato di ottenere non si realizza, mentalmente ci diciamo

“Visto lo sapevo che sarebbe andata in questo modo” o ancora

“Me lo sentivo …”.

Questi sono i momenti in cui emerge la nostra vera autostima.

Se reagite scrollando le spalle e dicendovi:

“Ok, è andata così, adesso ho capito come fare meglio”

Allora siete a buon punto. Mentre se vi siete detti:

“ Non potevo farcela”

allora è il caso di dedicare del tempo per migliorare la vostra autostima, che influenza tutti gli ambiti della vita.

La nostra autostima ci conduce. Infatti,con una bassa autostima, la nostra mente produce gli scenari di quello che avverrà. Se l’autostima è bassa, ragioneremo sul peggio, innescando la profezia che si auto-realizza. Viceversa avremo la forza di immaginare solo il meglio. E come sappiamo, quello che immaginiamo è quello che otterremo.

Il primo suggerimento, è di fermarsi a valutare la situazione che ci ha messo in difficoltà, e cercare in essa un vantaggio, ogni situazione per quanto negativa ha il suo lato positivo.

Facciamo degli esempi:

Se vi si ferma la macchina e perderete un appuntamento, guardando da un’altra angolazione la situazione, possiamo pensare che avremo modo di fissarne un altro e prepararci meglio all’incontro, ottenendo il risultato sperato.

Sono certa che se proverete ad applicare alle situazioni che avete vissuto questo tipo di ragionamento, certo con un po’ di impegno, sorriderete ai vantaggi che vi erano sfuggiti.

Questo è un ottimo modo di prendere consapevolezza di sé e della situazione, la prossima volta che qualcosa nell’arco della giornata non andrà come volete, imparate a sorridervi e a non far scivolare l’insoddisfazione indisturbata, ma con determinazione cercate la nuova angolazione positiva.

È sempre questione di determinazione e costanza, più spesso lo farete e più facilmente riuscirete in seguito.

Consapevolezza

L’autostima si trova tra i bisogni fondamentali per un essere umano, dopo naturalmente quelli vitali, e al vertice dei bisogni affianca il bisogno di realizzazione e di riconoscimento.

Da questo punto di vista, se considerate di dover respirare, mangiare, bere, dormire ecc. per sopravvivere in piena salute, dovete anche decidere di inserire qualcosa nella vostra giornata per respirare l’Autostima.

Immaginatevi privi di autostima, come vi sentite?

Ecco allora le basi su cui coltivare la propria Autostima:

  • Consapevolezza e conoscenza di se stessi:

Imparando ad essere sinceri con noi, riconoscendo i nostri successi e insuccessi, i nostri punti di forza e debolezza, avremo a disposizione i punti da cui iniziare a lavorare.

  • Accettazione di noi stessi:

Siamo come siamo per tutto le scelte e le cose che abbiamo sperimentato nella vita. Anche i nostri errori e fallimenti ci rendono la persona che siamo, senza i nostri errori torneremo indietro, e potremmo ancora commetterli, perché non li abbiamo ancora sperimentati. Ognuno di noi è una miscela di vita irripetibile, è questa la nostra vera forza.

  • Responsabilità e il porsi degli obiettivi da raggiungere:

La responsabilità consolida la nostra autostima, in quanto, solo considerandoci gli unici responsabili della nostra vita e degli eventi nella nostra vita, possiamo averne pieno controllo. Se al contrario, tutto quello che ci succede non è nelle nostre mani e siamo preda degli eventi, quello che suggerisco è sempre di considerare che alcuni eventi non sono nel nostro diretto controllo, ma lo sono le nostre azioni e comportamenti per reagire a quegli eventi.

Per quanto riguarda gli obiettivi, direi che una vita senza meta è una vita subita, se non ci sfidiamo, non definiamo e raggiungiamo i nostri traguardi, la nostra autostima ne soffrirà.

L’autostima si nutre di successi, anche di quelli che ci sembrano piccoli e quelli che non ricordiamo più.

Con molti miei clienti, quando affermano: “Non posso farcela”. Solitamente chiedo: “Quando lo hai già fatto?” e subito passano al setaccio la memoria alla ricerca di eventi che dicono il contrario.

Pensate ad uno studente per esempio, che afferma:

“Non riuscirò a parlare davanti alla commissione di laurea”, la prima cosa utile da ricordare è che ha già sostenuto tutti gli esami, che ha già parlato in pubblico e che ha già avuto modo di sperimentarsi.

Per questo motivo, quando sentite che siete a corto di autostima, nutritevi dei successi, piccoli e grandi che abbiamo nascosto da qualche parte. Chiedetevi “ Quando lo ho già fatto?”

Godetevi il presente, lavorate per costruire il futuro, e ricordate di tanto in tanto di mettere a tavola la vostra dose di Autostima completando la frase sotto.

“Oggi per aumentare la mia Autostima potrei ….”

 

Aspetto i vostri risultati e contattatemi per qualsiasi informazione.
Dalal Irene Al Zuhairi

[toggle title=”Per informazioni:”]

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto (richiesto)

Il tuo messaggio (richiesto)

Ragione Sociale dell'Azienda

Codice Fiscale o Partita IVA (richiesto)

Numero di telefono (richiesto)

Indirizzo (richiesto)
Via e n. civico

Città

Provincia

Privacy: consenso al trattamento dei dati

Trascrivi il codice captcha per il controllo antispam:
captcha


[/toggle]


Condividi queste informazioni con i tuoi amici e colleghi.

Dalal Irene Al Zuhairi

1 COMMENT
  • davide
    Rispondi

    bastasse questa…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *